aleablog

venerdì 9 novembre 2012

Il Veggente sapeva: echi dall'assemblea spontanea dei 20 confidi maggiori a fine ottobre

In un commento a questo post, un autodichiarato Veggente riferiva quanto segue:

Giunge voce che il 29 p.v. si terrà un incontro tra tutti i DG dei confidi vigilati per affrontare i temi sopra proposti che, forse, vanno discussi in quella sede.
Alcuni amici mi hanno confermato l'indiscrezione. Si è effettivamente tenuto un incontro convocato  (pare) per iniziativa di Eurofidi e rivolto ai venti confidi 107 di maggiori dimensioni. Si è discusso di vari argomenti caldi, legati ai bisogni più pressanti e a possibili progetti futuri di piattaforme condivise per guadagnare efficienza.
Il ritrovo spontaneo di cui sopra può essere visto come un ballon d'essai alla ricerca di nuove forme di rappresentanza dei confidi maggiori, caratterizzate da maggiore (pure) autonomia dalle Federazioni di settore e dalle Associazioni di rappresentanza.
L'esigenza è reale, non intendo quella di svincolarsi dal rapporto con le Associazioni, ma quella di trovare forme di rappresentanza e di risposta ai bisogni comuni.
Però non so molto in dettaglio che cosa si è detto. Se qualcuno era presente e ha sentito (o detto) cose interessanti, perché non che le racconta?
Stampa questo post

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Luca, confermo che si è tenuto l'incontro ma alla presenza (partecipata) delle federazioni dei confidi e delle associazioni. Non si sono cercate forme alternative di rappresentanza, tutt'altro. Ho visto un clima molto sereno, dove i vari interventi hanno ribadito che "insieme" si ha "un peso" maggiore. La contingenza economica pare stia riuscendo a concretizzare quanto da te sempre auspicato...il dialogo, la programmazione, l'individuazione di percorsi condivisi. Saluti, Bartolo.

Luca Erzegovesi ha detto...

Grazie della precisazione, Bartolo, meglio così. Aspettiamo le iniziative e i progetti.