aleablog

mercoledì 18 febbraio 2015

Regione Lombardia, Finlombarda e Federfidi firmano protocollo per riorganizzare il secondo livello della garanzia

Da questo comunicato della Regione, apprendo che prosegue il processo di riorganizzazione del Sistema lombardo della garanzia in attuazione di quanto previsto dalla legge 11 'Impresa Lombardia'. Un primo intervento, nei mesi scorsi, ha visto la razionalizzazione e ottimizzazione dei Confidi di 'primo livello'. Regione Lombardia promuove ora un'azione di strutturazione del Confidi di 'secondo livello', ovvero di Federfidi Lombarda, in collaborazione con la finanziaria regionale Finlombarda.
A questo scopo l'assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione Mario Melazzini ha firmato un protocollo d'intesa con il presidente di Finlombarda Ignazio Parrinello e il presidente di Federfidi Lombarda Gino Soana, che prevede appunto la 'Strutturazione del secondo livello della garanzia in Lombardia nell'interesse delle micro, piccole e medie imprese lombarde'.

Tra le questioni da riprendere dopo la riapertura del blog c'era proprio il dossier sulla garanzia lombarda.  A fine marzo 2014 facevo il punto in questo lungo post. Volevo aggiornarmi sull'attuazione dell'intervento di ottimizzazione del primo livello, che si basava sulla distribuzione di un cospicuo fondo, alimentato dalla Regione e da Unioncamere Lombardia, in base a una griglia severa di criteri tesa a premiare l'efficienza e la disponibilità ad aggregarsi. Ora apprendo che è avviata la strutturazione del secondo livello.
Urge telefonare a qualche amico o amica informati dei fatti. 
Stampa questo post

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Quindi in parole povere ed umane, Federfidi sarà l'incubatore nel processo di fusioni?

Luca Erzegovesi ha detto...

Non direi, le fusioni sarebbero un effetto collaterale del programma per i confidi del primo livello, qui si vuole riorganizzare il secondo livello, penso per avere i benefici del coordinamento e della condivisione anche senza fusioni

Luca Zuccotti ha detto...

La posizione è una contraddizione in merito a quanto promosso lo scorso anno. Regione Lombardia aveva "teorizzato" la creazione di un "confidone" regionale, dove Federfidi fosse il bacino in cui confluissero gli altri. E ora? Vuole strutturare un secondo livello rafforzato? La questione è sicuramente da approfondire. Non mancheremo e appena avute ulteriori info, ci permetteremo di aggiornare il prof..

Luca Zuccotti - Sistema Credito

Luca Erzegovesi ha detto...

Sull'argomento dobbiamo aspettare l'esito del bando della Regione per l'assegnazione dei fondi ai confidi di primo livello, in quella sede sapremo anche dei progetti di aggregazione. Il confidone unico in Lombardia difficilmente prenderà il posto di tutti gli attuali confidi, ma forse avremo delle aggregazioni importanti attorno a Federfidi.
Mi pare che Sistema credito rappresenti reti o gruppi di confidi 106 che vogliono conservare la loro indipendenza. Certamente sarà interessante avere il vostro punto di vista sugli sviluppi che ci saranno.