aleablog

martedì 22 ottobre 2013

Legge di stabilità: tra le pieghe del DDL trasmesso al Senato rifinanziato il Fondo centrale per 2,17 miliardi nel 2014-2016

Mi ci è voluta un'ora di ricerche in questo pdf che è la scansione di un cartaceo di 352 pagine, ma alla fine l'ho trovato: nel DDL trasmesso al Senato per l'approvazione della Legge di stabilità (qui la pagina da senato.it), nella Tabella E a pag. 182, tra le autorizzazioni di spesa "recate da leggi pluriennali" c'è il rifinanziamento del Fondo centrale di garanzia per le Pmi (annunciato qui), sono in tutto 2,17 miliardi ripartiti in 669 milioni nel 2014, 750 nel 2015 e 750 nel 2016.

Ecco le righe interessanti (clic per ingrandire):


Una collocazione tecnicamente ineccepibile, ma piuttosto defilata all'interno della Legge di stabilità! Meno male che c'è questa infografica sul sito del Governo, altrimenti non l'avremmo notata.
E adesso, come faranno i parlamentari vicini ai confidi (e alle banche) a proporre emendamenti volti ad estendere ulteriormente gli interventi del Fondo senza uno straccio di articolo, di comma a cui agganciarsi? Tutto si può fare, però il messaggio del Governo pare quello di non suscitare attese di riforme epocali, almeno in questa partita della Legge di stabilità (che di temi caldi e di grosso calibro finanziario e fiscale ne ha già a sufficienza).
Teniamo comunque d'occhio gli emendamenti sul sito del Senato.
Stampa questo post

1 commento:

realcofanara ha detto...

MI chiedevo se è possibile presentare emendamenti alla tabella oppure bisogna presentare un emendamento al testo del ddl? in quale parte del ddl si parla del fondo garanzia PMI?