aleablog

venerdì 14 febbraio 2014

Ispezione della Banca d'Italia a Fidimpresa Marche

Il direttore Giancarlo Gagliardini mi fa sapere che da fine gennaio è in corso l'ispezione di Vigilanza nel "suo" Fidimpresa Marche, confidi artigiano regionale di CNA.
Mi pare che ci sia un altra visita in corso, se gli ospiti (nel senso di host) ci fanno un cenno saremo molto grati.
Stampa questo post

4 commenti:

Gennaro Stennacchione ha detto...

Me pare ca l'ispettore ha tuzzuliato 'a porta pure'e nu confidi 'n copp'o Friuli: "Tuppe tuppe, direttò, arapite, so' n'amico".
O direttore: "'che 'vvulite? Cà simme brave guaglione, tutt'a 'pposto"
O ispettore "Viodi par crodi!"
A sentì o ispettore ca parlava furlane, o direttore fece nu pensiero "Chist'è peggio d'o frate 'e Scerloccolms" e 'o fece trasì.

Elvio Mauri ha detto...

Ue', Genna', se continui a parlare in napoletano stretto, qui i longobardi non capiscono un krauten di quello che dici

Anonimo ha detto...

Forse voleva dire che anche a Confidimprese Friuli Venezia Giulia di Udine gli ispettori hanno bussato alla porta qualche settimana fa ...

Polveriera di Spilimbergo ha detto...

Il problema non è la Banca d'Italia quando arriva e ti dice "Viodi par crodi", ma quando se ne va e ti dice "Ariviodis!"